Archive for marzo 2008

Leadership di tipo europeo

marzo 31, 2008

Walter Veltroni

«Serve una leadership di tipo europeo, seria e responsabile, non persone che fanno le corna nelle foto con i capi di Stato» attacca. Non è solo una questione di stile. «Il nostro è un modo nuovo di fare politica e campagna elettorale rispetto alle parole d´odio invecchiate di quindici anni», ribadisce il segretario. Perciò lui è venuto qui, oggi, «per dare l´ultima spinta», lanciare «un messaggio di speranza e di innovazione, perché si possa fare in Italia quello che è stato fatto in altri Paesi con leader che hanno più o meno la mia età. Paesi che mentre noi passavamo il tempo a litigare hanno costruito strade, reti per l´energia e infrastrutture, mangiandoci 11 punti di Pil. E invece in Italia si continua a ballare sul Titanic mentre ci sarebbero tutte le potenzialità per ripartire». Una nazione che si merita altro, non certo «i dirigenti della Lega Nord», ragiona, «che pensano solo al loro futuro e non a quello di chi li vota», personaggi che «il lunedì attaccano Roma, ma il martedì seduti nei ristoranti romani la attaccano molto meno». Per non parlare di Berlusconi, accusato di doppiezza: «Il mio principale avversario» spiega Veltroni senza mai pronunciare il nome del Cavaliere, «quando si discuteva di riforme parlava di me come se fossi Giolitti, ora che c´è la campagna elettorale dice quanto di peggio è possibile».

Sul voto agli immigrati già lite nel PdL.

Il “fedelissimo”

marzo 30, 2008

Anche la Chiesa reagisce al tentativo del Cavaliere di metter cappello sui voti cattolici. Lo schiaffo a quello che si è sempre autoproclamato “fedelissimo”, spesso solo in periodi elettorale, viene addirittura da don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, in un´intervista.
Non usa mezzi termini don Sciortino: «Le parole di Silvio Berlusconi sul cardinal Ruini sono una strumentalizzazione, un espediente per ammaliare i cattolici e portarli dalla propria parte». Il direttore di Famiglia Cristiana definisce l´uscita di Berlusconi «fuori luogo e fuori posto. Quando Berlusconi riporta il pensiero di Ruini ne fa un uso indebito ai fini della campagna politica». Sciortino afferma che «in alcuni casi ci si lamenta che la Chiesa fa ingerenze. Quando fa comodo però la si tira in ballo».
Sciortino ricorda poi che, «come ha detto monsignor Betori, la Chiesa non si schiera», definendo «una forzatura» la voce secondo cui Ruini sarebbe lo sponsor di Casini. «Quello che sta a cuore alla Chiesa – dice il direttore di Famiglia Cristiana – è che i politici cattolici dovranno tenere conto dopo le elezioni della difesa della vita, della famiglia e della dottrina sociale».

Sfida Pdl-Pd, in cinque regioni la distanza è del 2%

marzo 28, 2008

Il quadro emerso da diverso tempo appare confermato: la coalizione di centrodestra rimane in vantaggio, con una differenza di circa 6 punti rispetto a quella avversaria. Ma quest’ultima sembra, di recente, secondo alcuni istituti, avere accorciato significativamente le distanze. Occorre tuttavia sottolineare che questi dati si riferiscono alla competizione per la Camera, ove il computo del premio di maggioranza (oltre che della soglia di accesso del 4%) si effettua considerando l’elettorato nel suo insieme, come fanno, appunto i sondaggi. Diverso è il discorso per il Senato, ove il calcolo avviene a livello delle singole regioni. Anche qui si rileva oggi la prevalenza netta della coalizione di centrodestra, con circa 9 seggi oltre la maggioranza assoluta.

Grazie Silvio della bella legge elettorale che hai fatto e che forse ti ingabbia……….
 

Lombardia e 194!

marzo 27, 2008

Lo aveva anticipato una settimana fa Roberto Formigoni, e ieri lo ha confermato il suo fedelissimo Romano Colozzi, assessore regionale ciellino alle Finanze. Con il suo veto, la Lombardia ha fatto saltare l´accordo in Conferenza Stato-Regioni sulle linee guida del ministro Livia Turco sull´attuazione della legge 194, che regola l´interruzione volontaria della gravidanza. Nuove direttive che prevedevano, tra l´altro, la presenza di un medico non obiettore di coscienza in ogni distretto, la pillola del giorno dopo come contraccettivo di emergenza disponibile nei pronto soccorso e guardia medica, il potenziamento del personale e dell´assistenza nei consultori e la garanzia dell´anonimato per le pazienti.
Solo l´ex governatore della Sicilia dell´Udc Toto Cuffaro si è unito al no del Pirellone.

Tutto il centrosinistra grida allo scandalo. «Chi vota Pdl in Lombardia vota per Formigoni al governo – attacca il segretario di Rifondazione comunista Alfio Nicotra – ossia per la demolizione della 194, contro il diritto e i valori laici».   «Formigoni-Cuffaro, sono la strana coppia di fatto contro la prevenzione e la contraccezione» commenta Marilena Adamo. Le fa eco il consigliere regionale Carlo Porcari: «Le posizioni di Formigoni e Colozzi sono frutto del provincialismo e lontane dalla sensibilità dei lombardi».

«La 194 è una legge che ha ridotto gli aborti clandestini. Quella del presidente Formigoni è una posizione cinica. Che tristezza. Il ritorno di un clima punitivo ricaccerà le donne verso la clandestinità». Barbara Pollastrini

Le pensioni

marzo 25, 2008

Oggi Walter Veltroni presenta il pacchetto di proposte per l´aumento delle pensioni. Tra le misure previste un bonus immediato per tutti i trattamenti previdenziali con un meccanismo a scalare che privilegia ovviamente gli assegni più bassi. Accanto all´intervento una tantum però c´è anche una rivalutazione delle pensioni a regime che punta ad adeguarle al caro vita. Anche in questo caso l´intervento parte da un adeguamento molto più consistente per le fasce più deboli.
Veltroni illustra stamattina il pacchetto, insieme con gli autori della proposta Enrico Morando, Giorgio Tonini e Stefano Fassina.
Poi parte per il tour nelle province siciliane cominciando da Trapani, Palermo ed Agrigento.

Il rush finale!

marzo 24, 2008

Ancora qualche ora di tregua, poi si riparte per il rush finale. Le festività pasquali hanno imposto il silenziatore alla campagna elettorale, limitando le schermaglie a qualche polemica sulla vicenda Alitalia, ma è solo una pausa prima della battaglia decisiva. Da martedì prossimo, quando al voto del 13 e 14 aprile mancheranno ormai appena tre settimane, si ricomincerà a fare sul serio, senza esclusioni di colpi.

Apre il sito: 194 non toccarla (applicala!)

Uccisi due adolescenti

marzo 23, 2008
Bandiera tibetana
NO all’inaccettabile repressione della dittatura cinese!

Bolzaneto

marzo 19, 2008

«Uno Stato democratico non si può rendere responsabile di quanto accadde a Genova durante il G8».

«L’Italia deve riconoscenza alle forze dell’ordine, che in questi anni si sono sacrificate per garantire la sicurezza a tutti, e questo giudizio non può essere scalfito. Ma quanto è accaduto a Bolzaneto è intollerabile, non è accettabile»

Walter MI PIACI SEMPRE DI PIU’

Il partito dei moderati!!!!!

marzo 18, 2008

Ciarrapico

Non fascista ma guelfo. Ha la sua stella polare in Benedetto XVI ed e’ per il cattolicesimo di una volta: “la sola vera famiglia” per lui e’ quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna: “tutto il resto e’ ciarpame”, sostiene Ciarrapico candidato nel Popolo delle Libertà.

La comunità internazionale deve intervenire

marzo 17, 2008

Rivolta della comunità tibetana

Sono centinaia le vittime della repressione cinese in Tibet nel fine settimana. E’ il bilancio comunicato dal parlamento tibetano in esilio che avverte: il genocidio dei tibetani non è più solo culturale ma reale.

LA VERGOGNA DI UNA DITTATURA!